Progetto : La Biblioteca.

Ritratto di GuidoCarli

In un caldo pomeriggio di Ferragosto 2023, girovagando tra i social e parlando con Willeke del progetto biblioteca dove eventualmente coinvolgere Alessio M. esperto libraio e bibliotecario sin dalla più giovane età, nonché iscritto alla Sportforma da quasi un decina di anni, mi imbatto casualmente in un post dell'avvocato W.Rossi che sulla sua bacheca social scrive quanto di più sacrosanto segue: 

"Uno dei delitti più efferati è quello di abbandonare accanto al cassonetto della carta una scatola di vecchi libri polverosi. Poi però passo io, quando vado a camminare la mattina alle sei, e li salvo. Ne ho salvati a migliaia, perché i libri sono sacri, i libri sono persone. Oggi ho avuto la fortuna di conoscere il caro Collega Mario Paoli, Avvocato Fiorentino. Nel 1941 affidò al grande Editore Vallecchi le sue bellissime memorie. Le ho appena lette, tutte d'un fiato. scoprendo cose meravigliose. Uno spaccato di vita vissuta tra ottocento e primi del novecento. Notizie belle. Differentialmondo."

Si, i libri sono persone.  Sono la diretta espressione dell' animo umano,  nello stesso lessico spirituale, posso dire che sin da ragazzo ho conosciuto molti medici che hanno formato il mio essere: questa mattina per esempio il dott Davide Giordano, mi ha spiegato qualcosa in più della distensione del nervo sciatico che ho sempre praticato in maniera incruenta con i timori di eventuali rischi di frattura su certi pazienti, ma senza mai neppure considerare quanto più rischiosa possa essere rispetto alla quella cruenta dove si scopre e si afferra il nervo sciatico tramite intervento chirurgico. Certo non parliamo di fitness, ma di ulcera perforante e questa sera concluderemo sulla gangrena, dove mi donerà esperienze, aneddoti e punti di vista, nel suo libro del 1930  "La chirurgia del medico pratico". 

Poi che succederà?  Che il mio cervello comincerà a girovagare tra la mia personale biblioteca a trovare un'altro libro..    

Ecco come nasce l'idea della biblioteca 

La Biblioteca di SPORTFORMA è già un progetto da anni, non ancora messo su carta, Libero ha già chiesto di ricavare uno spazio nella sede, ha già posizionato un vecchio tavolo da riunioni e stiamo cercando degli scaffali, gli ho promesso di mettere a disposizione qualche centinaio di volumi che ho collezionato sin da ragazzo, ma so che molti altri associati potranno interessarsi. 

Ora, scrivo queste poche righe nella speranza che i ragazzi che lavorano sul sito possano darsi da fare.....  magari modificando anche questa pagina che è semplicemente un vergognoso copia, incolla di uno standard progettuale di questa epoca....   perdonate gli errori ma ho meno di 15min per scrivere....  

L’obiettivo del progetto è quello di contribuire all’innovazione sociale e alla cultura della solidarietà attraverso la costruzione di una Biblioteca che metta insieme un vasto numero di volumi sulle forme di assistenza, tutela dei diritti e sicurezza sociale, progetti e documenti dall’Europa e che permetta di entrare in contatto con realtà locali, nazionali e europee attive nel mondo del volontariato e dell’educazione degli adulti.

Il progetto prende avvio ad Agosto 2023 con l’inserimento che vorrà impegnarsi quotidianamente nella realizzazione di uno spazio, sia fisico che virtuale, dove sia possibile consultare un vasto numero di pubblicazioni, che incarnino le satira decima di Giovenale "Mens Sana in Corpore Sano" nonché lo Spirito della SPORTFORMA. 

È possibile riassumere il lavoro da intraprendere per la realizzazione della biblioteca nei seguenti passaggi:

  1. Selezione dei testi da conservare: alcuni libri erano presenti in più copie ed altri non erano adatti ad una biblioteca del welfare (libri di narrativa o romanzi regalati dai privati). 
  2. Catalogazione dei libri: dovremmo definire le informazioni rilevanti per ciascun libro inserito in un elenco compilato su un file excel. La totalità dei volumi sarà poi raggruppata in Categorie tematiche.
  3. Creazione e apposizione delle etichette individualizzate per ogni libro: dovremmo identificare ciascun libro con una sigla che comprendesse: Categoria/Sottocategoria/Numero progressivo ed inoltre, per rendere la distinzione tra le categorie più immediata, a ciascuna di esse sarà abbinata una fascia di colore diverso.
  4. Creazione di uno spazio online sul sito SPORTFORMA: ogni libro dovrà essere rintracciabile all’interno del nostro sito grazie ad un motore di ricerca dove l’utente potrà ricercare un testo, sia a partire dalle informazioni base: titolo e autore, sia attraverso l’inserimento di una parola chiave ad es.: educazione, sanità, sport, legislazione, povertà,  ecc. Per ogni testo sarà inserito sul sito la scansione della relativa copertina ed una scheda contenente i dati essenziali (titolo, autore, casa editrice, anno).
  5. Redazione del regolamento per l’utilizzo della biblioteca ed avvio del servizio di consultazione dei libri.
  6. Ideazione della campagna di comunicazione per il lancio della biblioteca: l’inaugurazione della biblioteca avverrà tramite un evento pubblico che darà visibilità al servizio e pubblicizzerà le modalità di accesso secondo il regolamento con l’obiettivo di coinvolgere la cittadinanza ed invogliare chi fosse interessato a partecipare con idee, proposte o donazioni di nuovi volumi.
Italiano