LOTTA

Italiano

La LOTTA   è un confronto tra due atleti dello stesso peso e sesso che si affrontano su una superficie di protezione  con lo scopo di portare l'avversario  con le spalle a terra: atterramento.

LE SPECIALITA'

I lottatori  incarnano l'apoteosi delle discipline olimpiche, l'olimpiade nasce con loro e numerosi sono gli scopi che hanno facilitato la stima di questi particolari uomini , da quello educativo-formativo a quello militare, difensivo e sportivo.  Ogni lottatore a seconda delle doti che acquisirà nel suo percorso di formazione si specializzerà in una delle tre discipline:  

Lotta Greco-Romana - Lotta Stile Libero - Lotta Femminile

Lotta Greco Romana -  differisce dalle altre due specialità per la natura delle prese consentite: fino alla cintola solo con le braccia ed è proibito attaccare l'avversario al di sotto delle anche, fare lo sgambetto ed utilizzare attivamente le gambe nella esecuzione di qualsiasi azione tecnica.  
Lotta Stile Libero e Femminile -  a differenza della prima  è permesso afferrare le gambe dell'avversario, effettuare sgambetti ed utilizzare attivamente le gambe nell'esecuzione di qualsiasi azione.

IL CAMPO DI GARA

Hai mai visto una gara di Lotta, una competizione internazionale o un campionato italiano? No? Cercherò di descriverti il luogo e le modalità.
Immagina una grande palestra o un bel palazzetto dello sport, animato da 100/150 atleti, con allenatori, giudici di gara, cronometristi e personale addetto alla organizzazione. Che cosa vedi entrando? AI centro spiccano per vivaci colori due o tre materassine di almeno dieci metri per dieci cadauna, caratterizzate da un grande cerchio rosso largo un metro, che delimita l'area di combattimento. In quell'area i contendenti, rigorosamente in costume rosso l'uno e bleu l'altro, mettono in atto le tecniche migliori, la forza e l'abilità per prevalere sull'avversario. L'arbitro in divisa bianca, dirige l'incontro a colpi di fischietto, aiutato da due giudici di tavolo che collaborano alla determinazione dei punteggi, che segnano su appositi cartellini.

 

Alla fine dell'incontro, l'arbitro assegna la vittoria e solleva il braccio del vincitore. Una stretta di mano all'inizio ed alla fine dell'incontro, sancisce un leale e corretto confronto. Agli angoli estremi della materassina siedono gli allenatori che suggeriscono ai propri atleti le tattiche e gli accorgimenti tecnici più idonei nelle varie fasi dell'incontro. I combattimenti durano dai 4 ai 6 minuti con 30 secondi di pausa a metà dei 4 o 6 minuti di lotta. 

II podio, posto in favorevole prospettiva, attende per la premiazione i tre primi classificati di ogni categoria di peso.

IL REGOLAMENTO

Come si vince un incontro di Lotta? Ti ho descritto il campo di gara, cercando di farti entrare nell'atmosfera magica di una competizione di Lotta. Ora ti darò alcune informazioni sul come un atleta può prevalere sul proprio antagonista e raggiungere la vittoria. Premetto che gli atleti gareggiano tra di loro, nelle categorie di età e di peso, in competizioni riservate agli ESORDIENTI (13/14/15 anni), ai CADETTI (16/17 anni), agli JUNIORES (18/20 anni) ed ai SENIORES (21/35 anni). Gli Atleti inoltre sono suddivisi in categorie di peso. Il controllo del peso degli Atleti, si effettua la sera antecedente alle gare. Tutti gli incontri ufficiali sono diretti da una terna arbitrale composta da 1 Presidente di tappeto, da un Arbitro e da un Giudice. Il punteggio degli Atleti viene segnalato con palette numerate e riportato su segnalatori luminosi. Si può vincere un incontro portando l'avversario con le spalle a terra: "ATTERRAMENTO". Oppure per "SUPERIORITA' TECNICA" (10 punti di differenza) o abbandono del combattimento da parte di uno dei due Atleti o per squalifica di uno di essi per comportamento antisportivo. Nei casi suddetti l'incontro termina prima del limite e l'Arbitro assegnala vittoria. Qualora l'incontro dovesse concludersi alla scadenza del tempo regolamentare si avrà la vittoria "AI PUNTI" e sarà dichiarato vincitore chi avrà conseguito il migliore punteggio tecnico. 

I PUNTI TECNICI 

La lotta prevede tecniche e colpi eseguiti dalla posizione "IN PIEDI" ed anche nella posizione "A TERRA". L’incontro è vinto con lo “SCHIENAMENTO”. Il Regolamento prevede la squalifica immediata dell'Atleta che effettua intenzionalmente prese illegali o assuma comportamenti contrari all'etica sportiva. A conclusione dell'incontro è d'obbligo la stretta di mano tra i contendenti e l'arbitro.

Il reclutamento, come si diventa lottatori.

 

Da settembre.. 2019... stiamo identificando una location dove intallare la materassina (coming soon)