Cosa è una ASD ? Le classificazioni degli atleti.

La SPORTFORMA è una ASD acronimo di associazione sportiva dilettantistica. Nello sport amatoriale o dilettantistico l'atleta non riceve alcun compenso, dando come presupposto che stia esercitando la pratica sportiva solo per diletto. Lo sport dilettantistico in Italia è fino a poco tempo fa principalmente regolamentato dal CONI un'associazione che attraverso altre enti affiliate EPS o FSN, coordinava l'attività amatoriale nei suoi eventi e regolamentazioni. La maggiorate delle giovani associazioni iniziano la propria attività affiliandosi a questo tipo di reti associative che imponevano un registro dove registrarsi per mantenere la qualifica di ente no-profit che permetteva le agevolazioni fiscali. Il Governo recentissimamente ha regolamentato con la "Riforma del Terzo settore" tutto il mondo no-profit ed entro agosto 2019 tutte le associazioni dovranno decidere se entrare nel registro unico del "Terzo Settore" o scegliere diversamente. A differenza dello sport professionistico dove l'atleta segue le regole mercato dell'industria dello spettacolo, facendo della sua passione o della disciplina che pratica il proprio mestiere principale, o semi-professionale nel caso di attività professionistica occasionale. Logicamente ci sarà un contratto dove rilascerà al manager di fiducia, facoltà di spendere l'atletta sul mercato e nell'industria dello sport al fine di trarne un profitto che potrà essere quantificato sia politicamente, cioè a livello di immagine che economicamente. Alla SPORTFORMA, tutti i tesserati che partecipano all'attività giornaliera, iniziano con la prima qualifica di socio ordinario, cioè atleti o amatori dilettanti, successivamente a seconda delle richieste la qualifica potrà variare. Per esempio, vengono classificati come semi-professionisti quelli che occcasionalmente potranno partecipare ad eventi di pugilato professionistico anche internazionale. Nell'ambiente della boxe e del business vengono definiti come i praticanti del White Collar Boxing. I professionisti possono essere anche pugili residenti in altre città che non frequentano la palestra, ma che sono in qualche modo legati contrattualmente al Manager Guido Carli e iscritti alla SPORTFORMA alias ITABoxing che si occuperà delle verifiche dei documenti comprovanti le condizioni medico-sanitarie e delle capacità e competenze atletiche da poter rilasciare loro licenza professionale per potersi iscrivere e partecipare a campionati e tornei professionistici in tutto il mondo, Sarà nostra cura prendere gli accordi con le organizzazioni e i promoter che organizzano gli eventi.
Italiano